Chiamaci! 0971/53593 | sede@fondazioneanthea.it

EcoFoodFertility

Il progetto di ricerca è stato ideato ed è coordinato da Luigi Montano, UroAndrologo, responsabile dell’Ambulatorio Pubblico di Andrologia della ASL di Salerno presso l’ospedale di Oliveto Citra, esperto in Patologia Ambientale e Medicina dello Stile di Vita, nonché attuale Presidente della Società Italiana di Riproduzione Umana. EcoFoodFertility, nato inizialmente in Campania al fine di individuare un nesso su base scientifica fra i preoccupanti tassi di inquinamento ambientale nelle provincie a Nord di Napoli e basso casertano (Terra dei Fuochi) e il preoccupante incremento di patologie cronico-degenerative registratosi negli ultimi decenni, oggi coinvolge diverse aree d’Italia e d’Europa. Infatti, il gruppo di specialisti, che operano presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Istituto Superiore di Sanità (ISS), ASL, Università e altri centri di ricerca, verificheranno in maniera sistematica e con un’ampia gamma di esami le eventuali associazioni fra bioaccumulo di contaminanti nel sangue e nel liquido seminale, i disordini quali-quantitativi del seme maschile e l’efficacia di modelli alimentari e/o nutraceutico-funzionali. In questo studio multidisciplinare e multicentrico maschi sani, 18-40 anni, non fumatori, non bevitori abituali, non consumatori di droghe e non esposti professionalmente, provenienti da aree ad alto e basso indice di pressione ambientale saranno infatti reclutati dall’Italia, ma anche da alcuni paesi europei ed extraeuropei.

La Fondazione Anthea collabora alla ricerca in vista dell’apertura di un’indagine sulle condizioni ambientali nella Val d’Agri.

in vista dell’avvio di quest’indagine sono stati organizzati due eventi formativi validi ai fini del programma nazionale ECM

Potenza, 5 ottobre FONDAZIONE ANTHEA

Matera, 6 ottobre AUDITORIUM OSPEDALE Madonna delle Grazie

Chi siamo

Fondazione Anthea

Via della Chimica, 61 85100 Potenza PZ

fax : 09714749814 tel: 0971/53593

SEDE@FONDAZIONEANTHEA.IT

top
Copyright 2017 © Fondazione Anthea.